[an error occurred while processing this directive]

Pagina precedente Prossima pagina

Storia della Confraternita prima del 1965, V parte.

Oratorio
Breve cenno storico
Oratorio prima del restauro Chiesa del Rosario, Cento (FE)
Oratorio prima del restauro

Il 22 dicembre 1662 l'Arciprete Baruffaldi benediva l'Oratorio e Don Biagio Vitta vi cantava la prima messa: ordinario Bartolomeo Gioii, massaro Domenico Tangerini.

L'Oratorio fu restaurato nel 1839 e i Confratelli lo arricchirono di uno splendido postergale di radica di noce, alto metri due e settanta, che s'innalza e corre lungo le pareti nord-est-sud. Nella parete ovest si erge un artistico altare ligneo con fregi, ornamenti e cornici dorati.

Il centro dell'altare è dominato da una tela ad olio raffigurante la Madonna del Rosario fra S. Rosa di Lima e S. Domenico, attribuita da alcuni a Domenico Mona, da altri al Sammacchini.

Intorno al quadro i Misteri del Rosario, quindici piccole tele quadrangolari in cornice dorata — copia dei Misteri del Rosario eseguiti dal Guercino per la chiesa di Corpo Reno — dipinte da Antonio Cornarmi, centese.

Nel centro dell'oratorio campeggia un maestoso badalone in legno di noce, eseguito da Filippo Schiavini nel 1856 per conto del Dottor Antonio Galuppi, priore, e da questo donato all'Arciconfraternita. Detto badalone fu rovinato dall'incendio avvenuto nell'oratorio la sera del 20 settembre 1898 e successivamente restaurato dal confratello Antonio Ferioli.

Appesi alle pareti:
La Madonna col Bambino fra S. Girolamo e S. Nicola da Tolentino, tela ad
olio, copia del secolo XVII dell'opera giovanile del Guercino.
La Madonna col Bambino e S. Brunone: tela ad olio, copia del secolo XVII dal Guercino.
Per troppi lunghi anni questo artistico oratorio rimase chiuso e abbandonato; il tempo e le infiltrazioni dal tetto ridussero in pessime condizioni la volta che, poi, in parte crollò.

Pagina precedente Prossima pagina



Copyright © 2009 - Confraternita del Guercino

Valid XHTML 1.0 Transitional 2009 - by Massimo Poli  CSS Valido!