Pagina precedente Prossima pagina

Guida alla Chiesa del Rosario VII parte.

L'oratorio.

Dalle due porte laterali dell'altare maggiore, sormontate da angeli in legno dorato, si accede al vasto oratorio costruito tra il 1660 e il 1662. Qui e conservata l'ancona lignea dell'altare maggiore preesistente ai rifacimenti del Bibiena.

Ridotta nelle dimensioni per una migliore adattabilità alla nuova collocazione, l'ancona reca al centro una tela raffigurante la Madonna del Rosario, San Domenico e Santa Rosa da Urna. proveniente dalla vecchia chiesa e di incerta attribuzione.

Oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
Oratorio

Madonna del Rosario oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
Madonna del Rosario

Fungono da cornice al dipinto i Misteri del Rosario di Giovanni Antonio Cornarmi, ricalcanti quelli eseguiti dal Guercino per la parrocchiale di Corporeno.
Lungo tre pareti dell'oratorio si snoda l'elegante banconata in radica, con venature che danno forma ad elementi decorativi geometrico-architettonici.

Fu realizzato da Matteo Veneto di Badia Polesine, mentre il monumentale leggio in legno è opera di Filippo Schiavina, che lo esegui nel 1856.

Alle pareti dell'oratorio sono affissi alcuni dipinti, due dei quali, commissionati nel 1738 a Stefano Felice Ficatelli testimoniano drammatici momenti della storia locale.

San Biagio intercede presso la Madonna col Bambino per far cessare la peste a Cento oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
San Biagio intercede presso la Madonna col Bambino per far cessare la peste a Cento

San Michele arresta l'armata di Nicolò Piccinino oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
San Michele arresta l'armata di Nicolò Piccinino

Provenienti dal soppresso oratorio di San Michele, rappresentano rispettivamente San Biagio che intercede presso la Madonna col Bambino per far cessare la peste del 1630 a Cento, e San Michele che arresta te armate di Nicolò Piccinino in procinto di distruggere la città.

A questi due dipinti si aggiungono la Madonna di Loreto, di ignoto manierista bolognese della seconda metà del XVI secolo; due copie, l'una da un'opera del Guercino raffigurante la Madonna con Bambino e San Bruno.

Madonna con San Girolamo e Nicola da Talentino oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
Madonna con San Girolamo e Nicola da Talentino

Madonna con San Bruno oratorio Chiesa del Rosario , Cento (FE)
Madonna con San Bruno

(l'originale è conservato nella Pinacoteca Civica di Bologna), e l'altra, attribuita a Lorenzo Gennari, raffigurante la Madonna con Bambino e i SS. Girolamo e Nicola da Tolentino (l'originale è conservato nella Pinacoteca Civica di Cento): una tela centinata con l'immagine della Madonna del Rosario, dipinta da Cesare Scala nel 1651, con la funzione di ricoprire la nicchia dell'altare maggiore in particolari momenti dell anno liturgico.

Pagina precedente Prossima pagina



Copyright © 2009 - Confraternita del Guercino

Valid XHTML 1.0 Transitional 2009 - by Massimo Poli  CSS Valido!